News

Accordo Stato Regioni – Formazione per Responsabili e Addetti dei Servizi di Prevenzione e Protezione (RSPP e ASPP)

Il 7 luglio 2016 è stato approvato il nuovo Accordo Stato Regioni sulla formazione per Responsabili e Addetti dei Servizi di Prevenzione e Protezione (RSPP e ASPP).

Il nuovo Accordo entrerà in vigore 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e abrogherà i precedenti Accordi del 26 gennaio 2006 e del 8 ottobre 2006.

Sulla base del testo dell’Accordo arrivato in Conferenza Stato-Regioni il 07.07.2016 (il nuovo Accordo non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale), riportiamo di seguito le principali novità per la formazione di RSPP / ASPP:

  • Requisiti dei docenti: i docenti devono essere in possesso dei requisiti previsti dal DM 6 marzo 2013;
  • Articolazione, obiettivi e contenuti del percorso formativo:
    • MODULO A: ha durata complessiva di 28 ore ed è consentito l’uso della modalità e-learning;
    • MODULO B: è previsto un modulo comune a tutti i settori produttivi, della durata di 48 ore e moduli di specializzazione integrativi per alcuni settori (12 ore per agricoltura / pesca; 16 ore per cave / costruzioni;  12 ore per sanità residenziale e 16 ore per chimico / petrolchimico);
    • MODULO C: ha durata complessiva di 24 ore;
  • Riconoscimento della formazione pregressa:
    • Il nuovo Accordo prevede che siano fatti salvi i percorsi formativi effettuati secondo l’Accorso Stato Regioni del 26.01.2006. Gli RSPP / ASPP che non cambiano settore produttivo e continuano ad operare esclusivamente all’interno di esso non dovranno integrare il proprio percorso formativo.
    • In fase di prima applicazione e per un periodo non superiore a 5 anni dall’entrata in vigore del nuovo Accordo, la frequenza del modulo B comune o di uno o più moduli B di specializzazione può essere riconosciuta ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di aggiornamento.
  • Aggiornamento: il nuovo Accordo fissa le ore minime complessive di aggiornamento in base al ruolo svolto (RSPP oppure ASPP), predilige la distribuzione delle stesse nell’arco temporale del quinquennio e consente l’uso della modalità e-learning:
    • ASPP: 20 ore di aggiornamento nel quinquennio;
    • RSPP: 40 ore di aggiornamento nel quinquennio.

Il nuovo Accordo stabilisce inoltre disposizioni integrative e correttive alla disciplina della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Per le aziende inserite nel rischio basso è prevista la possibilità di erogare in modalità e-learning oltre alla formazione generale, anche la formazione specifica dei lavoratori, prevista dall’art. 37 del D.Lgs. 81/08 e dall’Accordo Stato Regioni del 21.12.2011, a condizione che i lavoratori abbiano possibilità di accesso alle tecnologie impiegate, familiarità con l’uso del computer e buona conoscenza della lingua utilizzata.

La formazione specifica per lavoratori deve essere comunque riferita all’effettiva mansione svolta dal lavoratore e che deve pertanto essere erogata rispetto agli aspetti specifici scaturiti dalla Valutazione dei Rischi.

Posted in: Senza categoria

Leave a Comment (0) ↓

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.